|  Accedi  |  
Ricerca:Search:
Seleziona tipo di ricerca
 
  • Sito regionale
  • Web
Search
Sei in:You are in:  Ambiente > Rifiuti

ATTENZIONE: questo sito non è più aggiornato



ATTENZIONE! Questo sito non viene più aggiornato. I contenuti, aggiornati, sono stati migrati nel sito generale della Regione Marche www.regione.marche.it - Area Ambiente - Tematica Rifiuti. Il link preciso alla pagina è il seguente: http://www.regione.marche.it/Regione-Utile/Ambiente/Rifiuti-e-inquinamento/Rifiuti




 
newsSchede raccolta dati impianti

Scheda TMB (Formato Excel)
Scheda impianti organico (Formato Excel)

Il PRGR prevede il miglioramento delle prestazioni degli impianti operanti sul territorio regionale. A tal fine è necessario raccogliere tutte le informazioni disponibili legate alle caratteristiche tecniche, alle modalità di conduzione, alle tipologie del rifiuto in ingresso, così da aggiornare lo stato di fatto impiantistico delineato nel Piano, individuare le eventuali criticità e le migliorie apportate nell'ultimo triennio.

Le richieste sono state formulate ai gestori degli impianti con note prot. 162064 del 10/03/2016 e prot. 162104 del 10/03/2016

Per eventuali chiarimenti inerenti la compilazione della scheda, fare riferimento a:

  • Dott. Fausto Brevi Tel. 335 5224122 E-mail f.brevi@oikos-progetti.it 
  • Ing. Letizia Magni Tel. 0236554274 E-mail l.magni@oikos-progetti.it


Rifiuti

La Regione Marche svolge le proprie attività di programmazione ed indirizzo in materia rifiuti tramite l'adozione dei seguenti atti:
- leggi, atti di indirizzo, intese ed accordi regionali;
- piani e programmi regionali;

La politica regionale per la gestione integrata dei rifiuti è in armonia con i principi e le norme comunitarie e persegue le seguenti finalità:

  • prevenire la produzione di rifiuti e ridurne la pericolosità;
  • potenziare ed agevolare la raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani, di quelli assimilati adottando in via preferenziale il sistema di raccolta porta a porta;
  • promuovere e sostenere le attività di riutilizzo, riciclaggio e recupero dei rifiuti urbani e speciali, nonché ogni altra azione diretta ad ottenere da essi materia prima secondaria;
  • favorire lo sviluppo dell’applicazione di nuove tecnologie impiantistiche, a basso impatto ambientale, che permettano un risparmio di risorse naturali;
  • favorire la riduzione dello smaltimento di rifiuti;

La Regione al fine della pianificazione e delle relative attività di gestione si avvale dell’ARPAM, presso la quale è istituito il Catasto regionale dei rifiuti, deputato a raccogliere ed organizzare dati omogenei e confrontabili sulla produzione e gestione dei rifiuti.

Bando per finanziamento di centri di raccolta Comunali

Il Decreto del Dirigente della posizione di funzione CICLO DEI RIFIUTI, BONIFICHE AMBIENTALI E RISCHIO INDUSTRIALE n. 86 del 29/09/2015 approva il Bando pubblico di selezione per il cofinanziamento di progetti di realizzazione ex novo di Centri di Raccolta Differenziata dei rifiuti solidi urbani ed assimilati.


Documentazione

Per informazioni:
Servizio Ambiente e Agricoltura - Posizione di Funzione “Ciclo dei rifiuti, bonifiche ambientali e rischio industriale”
Via Tiziano,44 – 60125 Ancona
tel. 0718063534 fax 0718063059
e-mail: funzione.ciclorifiutiaerca@regione.marche.it

Livello di raccolta differenziata

Determinazione del livello di raccolta differenziata dei Comuni al fine dell’applicazione dell’art. 2 bis della LR 15/97 “Disciplina del tributo speciale per il deposito in discarica dei rifiuti solidi”.

73 Comuni, nel 2012, hanno superato l'obiettivo di legge del 65% di raccolta differenziata e benificieranno della riduzione del tributo speciale per il deposito dei rifiuti in discarica.


Raccolta differenziata anno 2015
Decreto n. 35/CRB del 08/04/2016
Allegato


Raccolta differenziata anno 2014
Decreto n. 22/CRB del 09/04/2015


Raccolta differenziata anno 2013
Decreto n. 43/CRB del 09/04/2014

Raccolta differenziata anno 2012
Decreto n. 35/CRB del 11/04/2013
Decreto n. 54/CRB del 09/05/2013

Raccolta differenziata anno 2011
Decreto n. 44/GRE del 06/04/2012

Raccolta differenziata anno 2010
Decreto n. 43/GRE del 08/04/2011
Decreto n. 85/GRE del 27/06/2011
Decreto n. 89/GRE del 08/07/2011

Raccolta differenziata anno 2009
Decreto n. 47/CRA_08 del 07/04/2010
Decreto n. 107/CRA_08 del 09/07/2010

 


 

Proposta di Piano regionale di gestione dei rifiuti

La Giunta regionale con la DGR n. 34 del 02/02/2015 ha trasmesso la proposta di Piano regionale per la gestione dei rifiuti all’Assemblea legislativa regionale per la sua definitiva approvazione al fine adeguare la programmazione regionale di settore alle disposizioni della direttiva CE n. 98/2008.

Il Piano regionale ha una valenza temporale pluriennale fino al 2020 ed è stato elaborato sulla base dei seguenti macro obiettivi:

  • minimizzazione della produzione dei rifiuti attraverso efficaci azioni di prevenzione;
  • aumento della raccolta differenziata attraverso la riorganizzazione dei servizi di raccolta secondo il modello del “porta a porta”;
  • massimizzazione del recupero di materiali anche attraverso la valorizzazione del rifiuto indifferenziato;
  • miglioramento delle prestazioni tecnico/ambientali degli impianti;
  • massima riduzione dello smaltimento in discarica.

Sulla base di questi obiettivi i risultati che il Piano prefigura sono in sintesi:

  • prevenzione: contrazione della produzione pro capite del rifiuto urbano del 10% al 2020 rispetto al dato medio del periodo 2010-2012;
  • raccolta differenziata: al 2020 la raccolta differenziata per avvio a recupero sarà superiore al 70% a livello di ogni ATO;
  • smaltimento: minimizzazione del ricorso alla discarica attraverso l’evoluzione del sistema impiantistico di pretrattamento per consentire un ulteriore recupero di materia anche dal rifiuto indifferenziato con eventuale possibilità di valorizzazione energetica indiretta.

 La proposta di Piano, pur confermando l’attuale assetto istituzionale (mantenimento dei 5 ATO e delle relative Autorità d’Ambito), auspica una possibile integrazione funzionale tra le Autorità d’Ambito per il conseguimento delle migliori prestazioni del sistema gestionale. Ciò vale soprattutto per quanto attiene alle problematiche del soddisfacimento dei fabbisogni impiantistici, superando così quell’elemento di frammentarietà che ha caratterizzato fino ad oggi il settore.

Parte integrante del Piano è il Programma regionale di prevenzione dei rifiuti, importante strumento attuativo che delinea gli orientamenti generali, gli strumenti e le linee di intervento in materia di riduzione dei rifiuti da mettere in atto nel territorio regionale in stretta collaborazione enti, istituzioni, organizzazioni della società civile scuole e cittadini.

La proposta di Piano è stata sottoposta alla procedura di Valutazione Ambientale Strategica che si è conclusa positivamente migliorando gli aspetti ambientali ed ampliando i livelli di tutela con riferimento ai perimetri dei Siti Natura 2000.

Leggi il comunicato stampa


Seminari locali progetto Zero Waste Pro


14 OTTOBRE
SEMINARIO TECNICO LOCALE “ ZERO WASTE
PRO: STRATEGIE E AZIONI NELLA MODERNA GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI”.

Regione Marche, Sala verde palazzo Leopardi, via Tiziano 44 Ancona
dalle 9.30 alle 13,30.

Il seminario rientra tra le attività previste nell’ambito del progetto europeo Med Zerowaste-PRO, a cui la Regione Marche partecipa in qualità di partner. Nell’ambito del progetto sono stati prodotti documenti e linee guida rivolte anche alle pubbliche amministrazioni finalizzate a supportarle nella prevenzione e gestione sostenibile dei rifiuti.

L’incontro mira inoltre a condividere con i partecipanti le principali tematiche sottese alla gestione sostenibile dei rifiuti anche alla luce dei recenti indirizzi approvati a livello comunitario e dei principali contenuti del Piano regionale per la gestione dei rifiuti in fase di approvazione.

=======================================================================================

22 OTTOBRE INFO DAY “ ZERO WASTEPRO: STRATEGIE E AZIONI NELLA MODERNA GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI: IL RUOLO DELLA SENSIBILIZZAZIONE NEL CONTESTO EDUCATIVO”.

Sala verde palazzo Leopardi, via Tiziano 44 Ancona  dalle 14.30 alle 18,30.

L’Info Day rientra tra le attività previste nell’ambito del progetto europeo Med Zerowaste-PRO, a cui la Regione Marche partecipa in qualità di partner. Nell’ambito del progetto sono stati prodotti documenti e linee guida rivolte anche agli operatori nel campo dell’educazione Ambientale.

L’incontro mira a fornire ai partecipanti una visione generale sulle attività didattiche che possono aiutare lo sviluppo verso comportamenti virtuosi in materia di gestione sostenibile dei rifiuti; mira inoltre ad aiutare i partecipanti a progettare campagne efficaci di sensibilizzazione indirizzate agli studenti delle scuole.

Per informazioni e per confermare la partecipazione:
lorenzo.federiconi@regione.marche.it, telefono: 071 8063530 (Arch. Lorenzo Federiconi).

MATERIALE:
:: Programma dei due eventi
:: Card del progetto zerowaste-pro

Nuovo Piano regionale di gestione dei rifiuti

Con la pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione (BUR) n. 73 del 31/07/2014 dell’avviso previsto dalla normativa in materia, è iniziata la fase di consultazione pubblica della Valutazione Ambientale Strategica (VAS) sulla proposta di Piano Regionale per la Gestione dei Rifiuti della Regione Marche adottato con DGR n. 871 del 21/07/2014.

Entro il 29 settembre 2014 (60 giorni dalla pubblicazione dell’avviso nel BUR), chiunque può prendere visione della proposta di piano e del relativo rapporto ambientale presentando all'autorità competente in materia di Valutazioni Ambientali le proprie osservazioni o fornendo nuovi o ulteriori elementi conoscitivi e valutativi.

Osservazioni e contributi dovranno pervenire preferibilmente via PEC all'indirizzo dell'autorità competente regione.marche.valutazamb@emarche.it (Servizio Infrastrutture, Trasporti ed Energia - P.F. Valutazioni e Autorizzazioni Ambientali) o dell'autorità procedente alla redazione del Piano regione.marche.ciclorifiutibonifiche@emarche.it (Servizio Ambiente e Agricoltura - P.F. Ciclo dei Rifiuti, Bonifiche ambientali e Rischio industriale) oppure a mezzo postale/fax ai seguenti recapiti:

- Servizio Infrastrutture, Trasporti ed Energia - P.F. Valutazioni e Autorizzazioni Ambientali, Via Tiziano 44 - Palazzo Leopardi - 60125 Ancona - fax 071.806.3012
- Servizio Ambiente e Agricoltura - P.F. Ciclo dei Rifiuti, Bonifiche ambientali e Rischio industriale, Via Tiziano 44 - Palazzo Leopardi - 60125 Ancona - fax n. 071.806.3059

Gli elaborati del Piano, compresa la Delibera di adozione, sono consultabili presso la sede della P.F. Ciclo dei Rifiuti, Bonifiche ambientali e Rischio industriale o presso la sede della P.F. Valutazioni ed Autorizzazioni ambientali (entrambe in Via Tiziano 44 - Palazzo Leopardi - Ancona). Copia dei documenti è stata inoltre inviata per il deposito e la consultazione presso le sedi dei Servizi/Settori Ambiente delle Province. I documenti di Piano sono contenuti nella Delibera DGR n. 871 del 21/07/2014 e comunque scaricabili separatamente mediante i seguenti collegamenti:
Parte prima
Parte seconda
Parte terza
Rapporto ambientale
Sintesi non tecnica   


Precedentemente all'adozione del Piano è stata condotta la consultazione preliminare della procedura di Valutazione ambientale strategica del Piano. I soggetti con competenze ambientali (SCA) hanno potuto visionare il Rapporto preliminare e hanno inviato i propri pareri in merito alla portata e il livello di dettaglio delle informazioni da includere nel Rapporto ambientale (RA).
Nell'iter di elaborazione del piano, inoltre, è stata avviata una consultazione del Tavolo tecnico istituzionale (art. 2 - legge regionale n. 24/2009). Durante gli incontri sono stati presentati i seguenti documenti:
23 aprile 2013: Stato di fatto del sistema regionale di gestione dei rifiuti urbani - Gli obiettivi della pianificazione
15 maggio 2013: Lo stato di fatto del sistema regionale di gestione dei rifiuti speciali e stima dei fabbisogni
22 maggio 2013: Criteri di localizzazione degli impianti di gestione rifiuti

Premio ‘Ridurre Si Può nelle Marche’

Struttura:  Posizione di Funzione Ciclo dei rifiuti, Bonifiche ambientali e Rischio industriale
   
Posta certificata: regione.marche.ciclorifiutibonifiche@emarche.it  
Dirigente:  francesca.damiani@regione.marche.it
Segreteria: fabio.lombardi@regione.marche.it  - 071.806.3534  
Referenti:  paola.cirilli@regione.marche.it - 071.806.3760
angelo.recchi@regione.marche.it - 071.806.3491
nando.cingolani@regione.marche.it - 071.806.3477
patrizia.giacomin@regione.marche.it - 071.806.3933