|  Accedi  |  
Ricerca:Search:
Seleziona tipo di ricerca
 
  • Sito regionale
  • Web
Search
Sei in:You are in:  Ambiente > Educazione ambientale > Rete CEA > Ponte Cappuccini
Educazione ambientale
Rete CEA

Dove sono

+ Progetti

Eventi

Area riservata

 

 

  

CEA del Parco Sasso Simone e Simoncello

Sito web: vai al sitoLogo


Soggetto gestore: Ente Parco Naturale Sasso Simone e Simoncello
Responsabile del centro: Gianfranco Soriani



Indirizzo e Contatti
Sede: Loc. Ponte Cappuccini - Via Montefeltresca, 157 – 61023 Pietrarubbia (PU)
Tel /Fax: (+39) 0722-75350
Mail:   centrovisite@libero.it 
Facebook:
Parco Simone E Simoncello II


L'Ambiente
Il CEA del Sasso Simone e Simoncello è a Pontecappuccini nel comune di Pietrarubbia. Attualmente la struttura è punto informativo e Centro Visite del Parco, si presta a molteplici funzioni grazie alla versatilità degli ambienti, favorita dalla predisposizione di un'aula didattica e di una amplia sala conferenze. Punto di partenza per escursioni il centro è dotato di pannelli esplicativi sul territorio deSedel parco. La struttura è adatta anche per l'allestimento di mostre, per l'organizzazione di corsi e per laboratori didattici.
Il paesaggio intorno al CEA è caratterizzato a Nord dalla presenta del Monte Carpegna con la suggestiva costa dei Salti. A Sud-Est dagli speroni rocciosi di Pietrarubbia e di Pietrafagnana e dagli inconfondibili profili del Sasso Simone e Simoncello.
Dal punto di vista culturale nella zona restano interessanti testimonianze dei Castelli che segnarono la storia dei Montefeltro, delle Pievi e dei Conventi che continuano ancora a raccontare le vicende sociali e culturali di un territorio prezioso e strategico per ogni epoca storica.
Percorrendo i sentieri del Parco del Sasso Simone e Simoncello ci si accorge dell'estrema diversificazione della vegetazione presente. L'area intorno ai due Sassi, argillosa, è occupata da un bosco a dominanza di cerro, esteso piú di 800 ettari; rilevante è la presenza di specie quali faggio, carpino, sia bianco che nero, aceri e frassino nonché sorbo montano e domestico; presenti inoltre boschi a nocciolo e acero sul Monte Carpegna e a est del Sasso Simone che nella stagione autunnale si tingono di un verde-rosso dalle sfumature piú varie.Interno CEA
Il Parco è dimora di numerose specie di animali selvatici: se la Volpe è il carnivoro più comune, non mancano il Lupo, Tasso, il quale scava nei boschi le sue caratteristiche tane, la piccola e agile Donnola, la Faina e la Puzzola, mustelidi con spiccate abitudini notturne. Più diffusi tra gli ungulati sono il Capriolo e il Daino. Il Cinghiale è presente, come in quasi tutto l'Appennino. Tra i mammiferi più piccoli, sono frequenti lo Scoiattolo e il Topo selvatico che, nella zona di rimboschimento del Monte Carpegna, trovano nutrimento nei semi contenuti nelle pigne, mentre non mancano il Toporagno, l'Arvicola, il Moscardino, ghiotto di nocciole, il Ghiro, la Talpa comune ed il Riccio. Anche l'Istrice, il più grande roditore della fauna italiana, abita il territorio del Parco così come la Lepre. 






Attività didattiche e turistiche ed altri servizi             

  • Visite guidate Prati al M.Carpegna
  • Escursioni 
  • Lezioni in aula 
  • Campi estivi/invernali
  • Formazione
  • Informazione turistico-ambientale
  • Degustazioni di prodotti tipici ed eventi enogastronimici 


Strutture disponibili
 
  • Museo
  • Centro visite
  • Sentiero natura
  • Sala conferenze
  • Biblioteca
  • Centro di documentazione multimediale
  • Laboratorio

    Altre informazioni utili

    Il CEA identifica un parco su due regioni, Marche ed Emilia Romagna, situato nel cuore del Montefeltro e ricadente  nei Comuni di Carpegna, Frontino, Montecopiolo, Pian di Meleto, Pennabilli e Pietrarubbia

     Monte Carpegna

  • Centro di raccolta multimediale di tutti i parchi del Mondo

 

 Sasso Simone