|  Accedi  |  
Ricerca:Search:
Seleziona tipo di ricerca
 
  • Sito regionale
  • Web
Search
PROGETTO ANCONAPACO
 
Pagina iniziale cartografia  

 
 

Progetto ANCONAPACO

(ANALISI DELLE CONDIZIONI DEL PATRIMONIO NATURALE, AMBIENTALE E PAESAGGISTICO DELLE AREE DI COLLINA, PIANURA E COSTIERE).

INIZIATIVA COMUNITARIA INTERREG IIIA TRANSFRONTALIERO ADRIATICO REGIONE MARCHE - REGIONE DI DURAZZO – ALBANIA

Il progetto ANCONAPACO, realizzato negli anni 2006-2007, può essere sintetizzato nel modo seguente: in che modo la conoscenza delle tendenze insediative e dei fenomeni geologici ed ambientali, comunicata e condivisa con i cittadini attraverso opportune metodologie, può produrre una migliore performance nel governo del territorio.

Il progetto, caratterizzato per una  forte connotazione multidisciplinare,  ha  analizzato i principali processi che hanno interessato l’area costiera di due regioni Adriatiche (Regione Marche, Italia e Regione di Durazzo, Albania) con l’obiettivo di fornire indicazioni progettuali per l’assetto territoriale, nella consapevolezza che la qualità ambientale è il risultato di una serie di azioni intersettoriali che vanno dallo sviluppo delle attività economiche e infrastrutturali a quelle di conservazione e tutela delle caratteristiche naturali, ambientali e paesaggistiche.

Obiettivi del progetto:

a) cogliere le specificità dei contesti e dei problemi nell'area italiana ed albanese;

b) suggerire metodologie ed esempi (per l'individuazione di unità di paesaggio, contesti paesistici, modalità di trattamento dei paesaggi ordinari) utilizzabili in Italia, in particolare rispetto alle previsioni della Convenzione europea e del Codice;

c) essere utilizzabile rispetto ai problemi emergenti di governo del territorio nelle diverse aree (le problematicità introdotte dalla Convenzione Europea; la necessità di coniugare tutela ambientale e sviluppo locale, ecc);

d) carattere innovativo della proposta, "di ricerca" con la capacità di confrontarsi con le migliori pratiche europee.

 

Le attività di ricerca del progetto sono state articolate in diversi linee di lavoro delle quali possono essere scaricati i report finali  :

 

  • AT1. Analisi dei processi insediativi e degli strumenti di governo del territorio e delle prospettive  di sviluppo alla luce dello SDEC e della convenzione europea sul paesaggio.

  • AT2. Analisi dell’uso del suolo attraverso le cartografie dell’uso del suolo e i dati più recenti derivabili dal telerilevamento.

  • AT3. Elementi di criticita’ prodotti dai processi insediativi sulle qualita’ fisico-ambienatali e paesaggistica con particolare riferimento all’analisi dei processi dinamici riferiti ai versanti, ai corsi d’acqua e alla costa.

  • AT4. Costruzione e implementazione di un sistema di indicatori territoriali (per le aree studio individuate) per cogliere i fenomeni emergenti e i rischi ambientali, per attivare forme di apprendimento sociale (social learning, learning by monitoring) e di aumento di “civicness”.

  • AT5. Elaborazione partecipata (anche ai sensi della convenzione europea sul paesaggio) di linee guida strategiche per la progettazione territoriale e paesistica per lo sviluppo locale con particolare riferimento ad aree interstiziali e periurbane.

 

DISPONIBILITA’

Gli esiti delle attività progettuali sono contenuti nella pubblicazione   “STRATEGIE DI PAESAGGIO – una visione transadriadrica” – a cura di A. Bucci, G. Cafiero e M. Principi,  edita nel 2007 dalla Regione Marche.

Copia del volume può esser richiesta gratuitamente alla P.F. Urbanistica_Paesaggio e Informazioni territoriali .