|  Accedi  |  
Ricerca:Search:
Seleziona tipo di ricerca
 
  • Sito regionale
  • Web
Search
LA NUOVA RETE GEODETICA
DELLE MARCHE
Pagina iniziale cartografia  

 
 

LA NUOVA RETE GEODETICA DELLE MARCHE

  
Descrizione e caratteristiche tecniche

La  nuova Rete Geodetica regionale è stata realizzata nell’ambito dell’Intesa tra Stato e Regioni sui GIS (Geographical Information System) approvata nel 1996 che prevedeve il raffittimento a 7 km della rete di inquadramento fondamentale IGM95 con punti di nuova istituzione sulla base delle specifiche tecniche adottate dal Comitato Tecnico di Coordinamento.

La compensazione intrinseca delle misure nel riferimento WGS84, corredata di tutte le verifiche richieste nel capitolato del CTC.

La compensazione finale, con il calcolo delle coordinate piane nei riferimenti Gauss-Boaga/Roma40 (Fuso Est), UTM-ED50 e UTM-WGS84 e delle quote ortometriche, sono stati eseguiti dall’IGMI .

La Rete Geodetica della Regione Marche risulta essere così costituito da 454 punti  collegati con le linee di livellazione di alta precisione dell’IGMI sono complessivamente 78 .

Si è posto particolare impegno nella scelta e monumentalizzazione dei vertici, i punti sono accessibili, stazionabili e permanenti. Come contrassegno sono stati usati chiodi in acciaio inox con gambo lungo 9 cm, testa con foro che ne identifica il centro e una rondella metallica di ottone con impressa la sigla REGIONE MARCHE che ne migliora la visibilità.

Il rilievo della rete è stato eseguito dal Giugno 2004 all’Ottobre 2005, la modalità di esecuzione delle osservazioni è stata di tipo rapido statico.

La compensazione intrinseca delle misure, nel riferimento WGS84, è stata eseguita tenendo fisso l’IGM95 117901, dopo aver verificato la chiusura dei 471 poligoni costituenti la rete e, con un  livello di confidenza del 95 %, sono stati conseguiti valori medi dei semiassi maggiori delle ellissi standard d’errore pari a 0.015 m ed un valore medio di e.q.m. in quota pari a 0.026 m.  La compensazione complessiva è stata eseguita tenendo fissi i 72 IGM95 collegati alla rete e i due punti della Regione Abruzzo, già misurati,  e, con un livello di confidenza del 95 %, sono stati conseguiti, in termini di errori assoluti, valori medi dei semiassi maggiori delle ellissi standard d’errore pari a 0.024 m ed un valore medio di e.q.m. in quota pari a 0.040 m.

Il controllo dei collegamenti altimetrici è stato eseguito tramite un adattamento locale del modello ITALGEO2005. La verifica è stata operata prima con i punti GEOTRAV presenti nel territorio marchigiano e poi includendo i punti di quota doppia nota. Sono stati considerati attendibili i punti di quota nota con uno scarto inferiore a 0.09 m.

Tutte le informazioni relative ai punti della Rete (nome, comune, località, valori delle coordinate, localizzazione, foto, schizzo monografico ecc.) sono stati organizzati in un DB Access da cui è possibile estrapolare dati da utilizzare in ambiente GIS. 

 METADATO ISO TS 19139 / INSPIRE


Disponibilità e modalità di richiesta

Le schede monografiche dei nuovi punti misurati, con esclusione dei punti IGM95 distribuiti invece dall’Istituto Geografico Militare, sono scaricabili da questa pagina; esse  non possono essere vendute, distribuite o rielaborate senza il consenso della Regione Marche. Gli utilizzatori dovranno rendere esplicita la proprietà regionale del dato.